Armata di Pentecoste Sciò la Pica

 
Sciò la Pica a Monterubbiano è la tradizione culturale più antica, che celebri la nascita della stirpe Picena. Essa fonda le sue radici nel rituale della Primavera Sacra , quando, giovani sabini, partiti dalla conca reatina vennero ad insediarsi nel Piceno, guidati dal volo di un picchio .
Questa antica tradizione storica è alla base della Festa di Pentecoste e se ne trovano gli echi nel gruppo degli Zappaterra che sfila in coda al corteo: i guazzarò , da guazzarone, vestito per popolani caratterizzato da una tunica bianca legata in vita, arricchito da un fazzoletto rosso legato al collo e da un cappello di paglia. Uno degli Zappaterra trasporta un ciliegio al quale è legata una pica e, mentre altri muniti di canne e zappe vanno a stuzzicare il pubblico che assiste alla sfilata, un altro, al grido “sciò la pica”, sbruffa improvvisamente sulla folla il vino sorseggiato da “lu trufu” (borraccia tradizionale in ceramica di forma cilindrica).
L’ Armata di Pentecoste , guidata da un Capitano e formata da giovani in uniforme muniti di spade e alabarde, è una componente di chiara origine medievale. I giovani dell’armata venivano scelti fra le quattro Corporazioni di Arti e Mestieri del paese, che, ancora oggi, dividono i monterubbianesi durante la festa e contribuiscono a scandire l’ordine della sfilata in costume.
La rivalità tra le corporazioni si accende nel pomeriggio di Pentecoste, quando si svolge la Giostra dell’anello (durante il Medioevo si svolgeva nella piazza maggiore). Quattro cavalieri giostranti, uno per ogni corporazione, si sfidavano lanciandosi al galoppo con una lancia in mano verso alcuni anelli sospesi, vince chi ottiene il miglior punteggio calcolato in base al numero di anelli, alla velocità e numero di penalità.
La sfilata del mattino del giorno di Pentecoste è caratterizzata anche dall’ offerta dei ceri magni alla Madonna del Soccorso , elemento di forte connotazione religiosa voluto, probabilmente, per offuscare i molteplici aspetti pagani e popolari della festa.
 

Armata di Pentecoste Sciò la Pica

Piazza Trento e Trieste, 1
Monterubbiano (FM)
0734.257396 –333.3406441 0734.59677

ORARI: Giorno di Pentecoste


Appartiene a: Le rievocazioni storiche
Consigliato per: Family - Cultura
 
 

Le Attrazioni di Monterubbiano

 
 Posizione attrazione
 Struttura ricettiva
 Evento
 Attrazione
 
 

Attrazioni di Monterubbiano in Evidenza

Scopri l'attrazione: Teatro Vincenzo Pagani

Teatro Vincenzo Pagani

Fu inaugurato nel 1875, nell'area di un palazzo cinquecentesco detto "Il Palazzaccio" della famiglia Pagani, a cui apparteneva il noto pittore Vincenzo, nato a...

Scopri l'attrazione: Polo Culturale  San Francesco – Museo Civico Archeologico

Polo Culturale San Francesco – Museo Civico Archeologico

Il Polo Culturale San Francesco è una struttura polivalente che comprende un Auditorium, un Museo Storico-Archeologico, una biblioteca, una sala...

Scopri l'attrazione: C.E.A. Giano

C.E.A. Giano

Il Centro di Educazione Ambientale "Giano" di Monterubbiano è stato istituito dalla Regione Marche nell'ottobre del 2001 come Laboratorio Territoriale...

Scopri l'attrazione: Chiesa di S. Agostino

Chiesa di S. Agostino

A fianco al convento degli Eremitani di S.Agostino, il più antico della provincia, sorge la chiesa di Sant'Agostino, fondata nel 1266. Già nel...

Scopri l'attrazione: Ecomuseo della Valle dell'Aso

Ecomuseo della Valle dell'Aso

L’ecomuseo può definirsi come realtà orientata a favorire lo sviluppo socioeconomico del territorio, attraverso la valorizzazione e la messa...

Scopri l'attrazione: Pinacoteca Patrizio Gennari

Pinacoteca Patrizio Gennari

Al primo piano del Palazzo Comunale, ampiamente rinnovato agli inizi del Novecento, è stata ricavata in tempi più recenti una Pinacoteca civica....

 

Itinerari per visitare Monterubbiano