Piandimeleto

 
Località
Via Giacomo Matteotti, 15 - Piandimeleto (PU)
0722.721121 0722.721835
 

Piandimeleto è posto su un pianoro dell'alta valle del Foglia e rientra nel territorio del Parco Regionale Sasso Simone e Simoncello. Il territorio comunale include un'exclave, identificabile nella frazione di Pirlo, compresa tra i comuni di Lunano, Sassocorvaro e Urbino.

Il paese conserva un nucleo medievale a stradine ortogonali con strette casette, alcune delle quali con la cosiddetta porta del morto.
In origine era denominato Planus Mileti, castello concesso in feudo da Papa Gregorio IX ai conti Oliva, famiglia di origini germaniche scesa in Italia sul finire del X secolo.

Domina sull'abitato l'imponente palazzo fortificato (con merlature ghibelline, beccatelli e caditoie) già dei conti Oliva e oggi sede del Comune. Il castello, di origine trecentesca, sorge sui ruderi di un antico fortilizio di epoca carolingia di cui sopravvive la sola massiccia torre quadrata che occupa lo spigolo occidentale. Tutto il resto fu ricostruito in seguito alla distruzione dell'edificio provocata nel 1445 dal duca Francesco Sforza. La ricostruzione, forse su disegno di Francesco di Simone Ferrucci, fu commissionata nel 1480 dal conte Carlo Oliva, amico e alleato di Federico da Montefeltro; fu poi profondamente rimaneggiato nel 1840. Di particolare interesse sono il severo cortile con portico ad arcate e ballatoi sostenuti da pilastri e il salone d'onore con una grande volta a vela e notevoli elementi decorativi (peducci, camini e lavabi a muro).
All'interno dell'antico palazzo dei conti Oliva, oltre alla sede comunale, sono oggi ospitati anche l’Erbario delle Marche, il Museo di Scienze della Terra ed il Museo del Lavoro Contadino, che documenta la vita di campagna negli ultimi trecento anni. In località San Sisto si può visitare il Museo del Fungo.
La parrocchiale di S.Biagio merita una visita per la presenza di due lastre tombali gotiche dei Conti Oliva e per un affresco raffigurante una Madonna con il Bambino e Santi, datato 1576.
Il Convento di S. Agostino è meta di pellegrinaggio religioso e di preghiera. Fu fondato nel XIII secolo e realizzato con stilemi gotici. L’abbazia benedettina di Santa Maria del Mutino rientra nel territorio comunale. Presso la Biblioteca comunale è ubicata anche la Raccolta d’Arte Ugo Ubaldi, che comprende collezioni di oggetti eterogenei risalenti ad epoche e provenienze diverse.

A Piandimeleto, alla fine del mese di luglio, si festeggia il Palio dei Conti Oliva, una rievocazione storica che intende ricordare i festeggiamenti organizzati in onore dei Conti al ritorno dalle battaglie, nel corso dei quali gli arcieri partecipavano a gare di abilità dinnanzi al loro signore per contendersi l’ambitissimo Palio.


 
 
 

Le Attrazioni di Piandimeleto

 
 Posizione attrazione
 Struttura ricettiva
 Evento
 Attrazione
 
 

Attrazioni di Piandimeleto in Evidenza

Scopri l'attrazione: Musei del Castello dei Conti Oliva. Museo del Lavoro Contadino Museo di Scienze della Terra

Musei del Castello dei Conti Oliva. Museo del Lavoro Contadino Museo di Scienze della Terra

Composto da tre sezioni, comprende  il Museo del lavoro contadino, il Museo delle scienze della terra e l'erbario delle Marcheper info e orari visitare il...

Scopri l'attrazione: Raccolta d’Arte Ugo Ubaldi

Raccolta d’Arte Ugo Ubaldi

La raccolta, pervenuta al Comune come lascito nel 1968, unitamente al patrimonio librario del commendatore Ugo Ubaldi, è ubicata, assieme alla biblioteca...

Scopri l'attrazione: Abbazia di S. Maria del Mutino

Abbazia di S. Maria del Mutino

L’Abbazia di Santa Maria del Mutino si trova a circa 70 Km da Pesaro, nel territorio del comune di Piandimeleto. Risalente probabilmente al 1125, si pensa...

Scopri l'attrazione: Museo Franco Assetto

Museo Franco Assetto

Il Museo, ospitato in un palazzo del centro storico, totalmente ristrutturato negli anni Ottanta, è dedicato a Franco Assetto (1911-1993), l'artista...

Scopri l'attrazione: Museo del Fungo

Museo del Fungo

Sorge a San Sisto di Piandimeleto il singolare Museo del fungo che raccoglie oltre 200 ceppi in gesso riproducenti le specie più comuni tra i funghi del...

Scopri l'attrazione: Convento di S. Francesco di Montefiorentino

Convento di S. Francesco di Montefiorentino

Il convento francescano di Montefiorentino, il più grande delle Marche, fu fondato nel 1248 e poi rimaneggiato nel corso dei secoli. La struttura...