Morro d'Alba

 
Località
Piazza Romagnoli, 6 - Morro d'Alba (AN)
0731.63000 0731.63043
 

Morro d'Alba è un piccolo paese dalle origini molto antiche situato tra Senigallia e Jesi, a 200 metri sul livello del mare. Conserva molte testimonianze del passato e vanta un primato: è infatti l'unico borgo italiano fortificato ad avere un camminamento di ronda, la Scarpa, lungo tutte le mura, coperto e fiancheggiato da arcate.

La cinta muraria di Morro d'Alba, di andamento irregolarmente pentagonale con sei bastioni, è il risultato di una serie di diverse ristrutturazioni databili tra il XIII e il XV secolo. 

Nel corso dei secoli gli abitanti del paese hanno scavato un complesso labirinto di grotte, collegate tra loro da gallerie, che costituiscono una sorta di seconda città sotterranea. Le grotte erano utilizzate in passato soprattutto per la conservazione dei cibi, ma all'occorrenza potevano servire come estremo rifugio in caso di incursioni nemiche. 

I siti turistici di maggior interesse sono: il Palazzo Comunale, che custodisce la pinacoteca con importanti opere tra cui una pala d'altare del veneto Claudio Ridolfi raffigurante L'incoronazione della Vergine e Santi; la Chiesa della SS. Annunziata (oggi Auditorium), la Parrocchiale di San Gaudenzio, bell’esempio di architettura religiosa marchigiana della seconda metà del Settecento, il museo Utensilia, allestito nei suggestivi sotterranei del castello, sotto la Scarpa, che raccoglie una nutrita selezione di utensili e attrezzi agricoli e documenta lo stile di vita e la cultura dei mezzadri marchigiani.

Il più famoso prodotto di Morro d'Alba è il vino DOC Lacrima di Morro d'Alba ottenuto dal vitigno autoctono lacrima e conosciuto già al tempo dei romani. Deve il suo nome alla particolare goccia (chiamata appunto lacrima) che fuoriesce dal grappolo d’uva quando essa giunge a maturazione.

Le principali manifestazioni che hanno luogo a Morro d'Alba nel corso dell'anno sono: la Sagra del vino Lacrima, che si tiene ogni primo fine settimana di maggio, il Cantamaggio, il canto rituale di questua che celebra l'avvento della primavera e della nuova stagione agricola (ogni terzo fine settimana di maggio) e la Festa del Lacrima di Morro d'Alba e del tartufo di Acqualagna, che si svolge ogni terzo fine settimana di ottobre.


 
 
 

Le Attrazioni di Morro d'Alba

 
 Posizione attrazione
 Struttura ricettiva
 Evento
 Attrazione
 
 

Attrazioni di Morro d'Alba in Evidenza

Scopri l'attrazione: Chiesa di S. Gaudenzio

Chiesa di S. Gaudenzio

Nella Chiesa Parrocchiale di San Gaudenzio e di San Benedetto, situata all'interno della cinta muraria e ultimata negli anni '70 del Settecento, sono custodite...

Scopri l'attrazione: Museo della Cultura Mezzadrile

Museo della Cultura Mezzadrile "Utensilia"

Il museo è una sezione staccata del Museo della mezzadria di Senigallia ed occupa 200 mq. di superficie. Non vuole essere un semplice deposito di oggetti...

Scopri l'attrazione: Museo del Telefono

Museo del Telefono

La collezione è ospitata nel piano nobile del rinascimentale Palazzo Marcelli ed è costituita da più di 200 pezzi d’epoca e di...

Scopri l'attrazione: Museo

Museo "Sergio Tapia Radic"

Il museo ospita numerose opere del noto scultore cileno Sergio Tapia Radic residente in San Marcello. Le opere rappresentano principalmente la figura femminile,...

Scopri l'attrazione: Santuario Madonna del Sole

Santuario Madonna del Sole

Appena fuori dalle mura urbane di Belvedere Ostrense in direzione San Marcello, si trova la frazione della Madonna del Sole, dove si erge l’omonimo...

Scopri l'attrazione: Museo Internazionale dell’Immagine Postale

Museo Internazionale dell’Immagine Postale

Il museo nasce nel 1989 nella città il cui patrono è San Rufo, "tabellarius" romano, martirizzato nella persecuzione di Diocleziano nel 303 e per...

 

Itinerari per visitare Morro d'Alba