Mondolfo

 
Località
Via Giuseppe Garibaldi, 1 - Mondolfo (PU)
0721.9391 (comune) 0721.959455
 
Lo storico borgo collinare di Mondolfo, che rientra tra I Borghi più belli d'Italia, con la sua prosecuzione nella località costiera di Marotta, rappresenta un tipico esempio di "due città in una", segno della fusione di due culture, della terra e del mare.

L'antico borgo, dalla doppia cinta muraria, conserva la monumentale Chiesa di Sant’Agostino con il chiostro, la romanica Chiesa di San Gervasio e il Santuario della Madonna delle Grotte, immerso nel verde di una pineta ed inserito in un percorso ecologico-culturale denominato "la Valle dei Tufi". Lungo la cinta fortificata del castello di Mondolfo sorge il Giardino Martiniano, allestito nel Bastione di S.Anna, un bel giardino all’italiana in posizione panoramica.

Antico borgo posto come un balcone sul mare, Mondolfo deriva i suo nome da Castrum Montis Offi, cioè Monte di Offo, il capostipite della famiglia feudale che ebbe la signoria sul castello fino all’avvento dei Malatesta. Al VI sec. d.C. risale la prima cerchia di mura, di forma ovale, appartenente a un castrum bizantino dalla struttura urbanistica regolare.
Il cuore dell'antico castello è la grande piazza centrale dominata dal Municipio da cui si diramano a raggiera vicoli e scalinate nelle diverse direzioni. A fianco sorge la Collegiata di Santa Giustina, con interno barocco che conserva un organo settecentesco di Gaetano Callido. 
Fra gli edifici civili da ricordare sono palazzo Giraldi della Rovere e palazzo Peruzzi.
Nell’Oratorio di San Giovanni Decollato è esposto un crocifisso ritenuto miracoloso e una tela barocca raffigurante Salomè con la testa di San Giovanni. 

Al di fuori della cinta muraria si possono visitare la Chiesa e il Convento di Sant’Agostino, con opere di Claudio Ridolfi e Giovan Francesco Guerrieri, il Convento di San Sebastiano e l’abbazia di San Gervasio di Bulgaria, fondata nel V-VI secolo, nella quale è custodito un importante sarcofago ravennate del VI sec.

La duplice anima contadina e marinara di Mondolfo si riflette nei prodotti tipici e nella cucina, in cui dominano le pietanze a base di farina di fava e di pesce (Spaghetti alla Mondolfese) e garagoj (molluschi), ai quali è dedicata una sagra nel mese di aprile.

La particolare attenzione rivolta all’ambiente e, soprattutto, una politica di tutela e sostenibilità dello stesso portata avanti dal Comune ha valso a Mondolfo il premio Spiga Verde grazie alla grande sensibilità della comunità stessa nei confronti delle tematiche ambientali.


 
 
 

Le Attrazioni di Mondolfo

 
 Posizione attrazione
 Struttura ricettiva
 Evento
 Attrazione
 
 

Attrazioni di Mondolfo in Evidenza

Scopri l'attrazione: Chiesa di S. Giustina

Chiesa di S. Giustina

Le prime notizie sulla Collegiata di Santa Giustina risalgono al XIII secolo.  Probabilmente eretta come chiesa del borgo, per contenere tutto il popolo...

Scopri l'attrazione: Oratorio di S. Giovanni Decollato

Oratorio di S. Giovanni Decollato

Una delle otto chiese presenti all'interno della cinta murata di Mondolfo è l'Oratorio di S. Giovanni Decollato, che venne realizzato nel XVII sec. per...

Scopri l'attrazione: Santuario della Madonna delle Grotte

Santuario della Madonna delle Grotte

Eretto nel 1682 dalla Confraternita della Misericordia, il Santuario Madonna delle Grotte presenta l’esterno in stile rinascimentale (da notare due...

Scopri l'attrazione: Complesso di Sant'Agostino

Complesso di Sant'Agostino

Appena fuori dalla mura del Castello di Mondolfo, sorge il Complesso Monumentale di S. Agostino, dall’ampio convento del XVII sec. e con la maestosa...

Scopri l'attrazione: Chiesa di Sant'Agostino

Chiesa di Sant'Agostino

Si presenta oggi nelle forme ricostruite cinquecentesche, ma le prime notizie della Chiesa risalgono alla fine del XIII secolo.Imponente nelle dimensioni, i tre...

Scopri l'attrazione: Museo Civico

Museo Civico

Il Museo Civico di Mondolfo trova sede nel Complesso Monumentale di S. Agostino lungo la centralissima Via Cavour a due passi dal Castello che racchiude l&rsquo...

 

Itinerari per visitare Mondolfo