La mappa dell'itinerario

 

Lorenzo Lotto nelle Marche

 

Temi contemporanei nell'Alto Rinascimento

 
Lorenzo Lotto nacque a Venezia intorno al 1480, fu probabilmente allievo del Vivarini; si trasferì giovanissimo a Treviso, dove entrò in rapporto con la cerchia umanistica del vescovo Bernardo De Rossi da Parma. Sentì fortemente l’influenza del Giambellino e già prima di Giorgione si affermò come il più promettente dei giovani artisti veneziani, tanto da essere chiamato nel 1508 a Roma per decorare l’appartamento di Giulio II.

Il periodo che va dal 1509 al 1516 presenta larghe zone oscure riguardo agli spostamenti dell’artista. Il decennio successivo, quello degli anni bergamaschi, costituì senz’altro la fase più felice e creativa. Alla fine del 1525 decise, dopo oltre vent'anni di assenza, di ritornare a Venezia dove però l’astro nascente di Tiziano, con la sua pittura sensuale e gioiosa, gli precluse i favori della committenza.

Si diresse quindi verso le Marche, dove si ritirò definitivamente e morì nel 1556. Il Lotto realizzò nelle Marche numerose opere, eterna testimonianza del suo genio e della spiccata personalità.

Per il tipo di ricerca espressiva, le tematiche trattate e l'originalità del suo stile, Lotto è un artista più vicino alla nostra contemporaneità che inserito nel suo tempo.  La sua figura si avvicina a quella dell'uomo moderno, "sradicato" dalla società in cui vive.
 
 
 

Lorenzo Lotto nelle Marche

 

Le Attrazioni visibili nell'itinerario

Attrazione di Chiesa di S. Francesco alle Scale

Chiesa di S. Francesco alle Scale

Dall’alto di una gradinata, la Chiesa di San Francesco delle Scale prospetta su Piazza San Francesco, con un notevole effetto scenografico. Poco dopo la...

 
 
 

Le Località toccate dall'itinerario

 
 

Altri Itinerari

Continua il tuo viaggio alla scoperta delle Marche attraverso le numerose proposte di itinerari disponibili

 

& altri 155 itinerari