La mappa dell'itinerario

 

La regione dei Teatri

 

Scrigni preziosi dove lo spettacolo va in scena

 
Nati come elegante “arredo urbano” e come salotto ideale, i teatri storici delle Marche hanno contributo ad accrescere la solida cultura musicale e l’amore per lo spettacolo, un tratto distintivo che il turista può apprezzare ancora oggi in tutta la sua vivacità, assistendo ad avvincenti rassegne di rappresentazioni e concerti che si svolgono durante l’anno. Oltre settanta teatri storici, infatti, ospitano stagioni liriche, sinfoniche, di danza e prosa.
 
Le Marche sono state definite la regione dei teatri, in gran parte gioielli del Settecento e dell’Ottocento: grandi e sfarzosi come quelli di Pesaro, Macerata e di Ascoli Piceno; preziosi perché conservano macchinari scenici d’epoca come quello di Offida. Teatri che sono autentici scrigni in miniatura come quello di Montegiorgio e il teatro della Rocca di Sassocorvaro. A Jesi il teatro G.B. Pergolesi è noto per la decorazione del soffitto eseguito da Felice Giani; a Fabriano nel teatro Gentile, l’acustica è la migliore dei teatri delle Marche. A Fermo nel teatro dell’Aquila è stata allestita una sezione dedicata alla documentazione storica delle attività della struttura. Da segnalare sono i teatri Le Muse di Ancona, Misa di Arcevia, La Vittoria di Ostra, La Fortuna di Fano, il teatro Comunale di Cagli, in fastose forme neobarocche, il teatro La Fenice di Osimo e il Mercantini di Ripatransone.
 
 
 

La regione dei Teatri

Durata: 6 giorni
Consigliato per: Family - Cultura
 
 
 
 

Altri Itinerari

Continua il tuo viaggio alla scoperta delle Marche attraverso le numerose proposte di itinerari disponibili