La mappa dell'itinerario

 

Jesi e i gioielli della Vallesina

 

Tanti borghi arroccati e una riserva naturale

 

Dominata dalla sagoma del S. Vicino, Jesi è circondata da dolci colline digradanti verso il mare che svelano tanti borghi arroccati. La città natale dell’Imperatore Federico II e del musicista Giovanni Battista Pergolesi custodisce numerosi capolavori di Lorenzo Lotto nei Musei Civici di Palazzo Pianetti, sede della magnifica Galleria degli Stucchi. Per le famiglie con bambini che cercano un po’ di avventura c’è anche il Tree Park.

Con un giro tra i castelli di Jesi si potrà visitare l’Abbazia di S. Maria delle Moie di Maiolati Spontini e il Museo Gaspare Spontini, dimora del famoso compositore, per poi affacciarsi dal belvedere di Castelbellino, fotografare il portone merlato di Poggio San Marcello, oppure godersi un bicchiere di Verdicchio Doc nelle campagne di Serra de’ Conti e lasciarsi coinvolgere da un’esperienza sensoriale al Museo delle Arti Monastiche

Alla Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi (aperta domenica) si può fare birdwatching in riva al fiume Esino, mentre a Chiaravalle città natale di Maria Montessori, si può visitare l’abbazia cistercense di Santa Maria in Castagnola e godere del Parco Primo Maggio con i chilometri di ciclovie che lo circondano.

Si finisce così a Monte S. Vito, terra d’olio pregiato, con la Chiesa Collegiata di San Pietro Apostolo e poi a Morro D’alba, dove addolcire il palato sorseggiando il tipico Rosso Lacrima tra passeggiate in vigna e degustazioni in cantina con l’immancabile giro de “la Scarpa” nel borgo medievale.


 
 
 

Jesi e i gioielli della Vallesina

Durata: 4 giorni
Da fare in: Estate - Inverno - Primavera - Autunno
Consigliato per: Bike - Trekking - Family - Cultura - Enogastronomia - Bikers
 
 
 
 

Altri Itinerari

Continua il tuo viaggio alla scoperta delle Marche attraverso le numerose proposte di itinerari disponibili