La mappa dell'itinerario

 

Il cammino Francescano della Marca nella provincia di Ascoli Piceno

 

Sui passi di San Francesco

 

Le Marche sono state percorse nei secoli da molti Santi, primo fra tutti il Patrono d’Italia San Francesco d’Assisi che, sin dal suo primo viaggio risalente al 1208, testimoniò un profondo legame con questa terra, influenzandone la vita spirituale, culturale e sociale.

Oggi è possibile ripercorrere una delle vie che San Francesco utilizzò ottocento anni fa per le sue predicazioni, attraverso il Cammino Francescano della Marca, gran parte del quale si svolge in territorio marchigiano toccando 13 comuni, in un percorso ricco di straordinari paesaggi e di tesori architettonici e spirituali

Oggi vi consigliamo le ultime due tappe: in un giorno da Comunanza, che ha un delizioso centro storico attraversato dal fiume Aso ed è definito il paese della longevità per via della dieta tipica di questa zona, si arriva a Palmiano, il comune più piccolo della provincia ascolana e poi a Venarotta, da cui parte l’ultima tappa del Cammino che arriva a Ascoli Piceno percorrendo l’alveo del torrente Chiaro.

In pochi minuti, dalla campagna si passa al centro storico con le sue mura monumentali, le sue torri e il travertino che decora i suoi palazzi. Una volta arrivati in città, tappe d’obbligo sono Piazza Arringo dove San Francesco predicò nel 1215 e una visita alla Pinacoteca Civica che, tra i tanti capolavori, ne conserva uno di Tiziano che raffigura proprio San Francesco che riceve le stimmate.

Dopo una giornata in centro tra Piazza del Popolo e un assaggio delle immancabili olive ascolane, si può uscire di nuovo dalla città, per ammirare i calanchi, un fenomeno geomorfologico di erosione del terreno, simile a un paesaggio lunare. Arrivando tra Piagge e Colle San Marco poi c’è un monumento in pietra che, secondo la leggenda, rappresenta proprio il Dito del Diavolo, l’unica sua parte rimasta in superficie prima di sprofondare all’Inferno. Infine la Montagna dei Fiori disseminata ancora di 100 Caciare, piccole costruzioni in pietra, realizzate a secco e utilizzate dai pastori durante la transumanza.


 
 
 

Il cammino Francescano della Marca nella provincia di Ascoli Piceno

 

Le Attrazioni visibili nell'itinerario

Attrazione di Chiesa di S. Caterina

Chiesa di S. Caterina

La chiesa originaria di S. Caterina d’Egitto, presente nell’antico catasto ascolano del 1381 come Ecclesia Sancta Catarina into Castrum, fu demolita...

Attrazione di Piazza del Popolo

Piazza del Popolo

Piazza del Popolo, con la sua prospettiva d’insieme, racchiude in sé tutta la storia di Ascoli Piceno. In stile rinascimentale è una delle...

Attrazione di Museo di Arte Sacra

Museo di Arte Sacra

Il museo è ospitato nei suggestivi ambienti di Palazzo Pascali e conserva opere di oreficeria tra cui spiccano un reliquiario a tempietto del secolo XVI...

 
Attrazione di Pinacoteca Civica

Pinacoteca Civica

La Pinacoteca, ospitata nel Palazzo Arringo, edificio medievale ristrutturato nei secoli XVII e XVIII, venne istituita nel 1861 a seguito delle soppressioni...

Attrazione di Piazza Arringo

Piazza Arringo

Piazza Arringo, detta anche piazza dell'Arengo, è la piazza monumentale più antica della città di Ascoli Piceno. Di forma rettangolare, la...

 
 
 

Le Località toccate dall'itinerario

 
 

Altri Itinerari

Continua il tuo viaggio alla scoperta delle Marche attraverso le numerose proposte di itinerari disponibili

 

& altri 155 itinerari