La mappa dell'itinerario

 

Da Genga a Fabriano: obiettivo relax tra natura e passeggiate archeologiche

 

Dalla città del 'saper fare' a percorsi naturalistici di rara bellezza

 

Un giorno a Fabriano, riconosciuta Città Creativa Unesco grazie alla storica tradizione nella produzione artigianale della carta raccontata nel Museo della Carta e della Filigrana, è l’occasione per visite inusuali e curiose come al Museo del Pianoforte, alla Farmacia-Museo Mazzolini, dagli splendidi intarsi in legno, e agli esempi di architettura sacra, come la Cattedrale di San Venanzio, l’Oratorio della Carità e la Chiesa di Sant’Agostino, dagli affreschi di scuola giottesca, nonché per degustare il tipico salame di Fabriano.

Sarà piacevole trascorrere la serata in uno dei tanti birrifici artigianali della zona tra cui l’Ibeer di Collegiglioni, il Birrificio Agricolo Chiaraluce, la Birroteca Lo Sverso e il Birrificio San Cassiano. A pochi minuti da Fabriano, Sassoferrato è la meta ideale per una giornata all’insegna dell’outdoor al Parco Archeologico Sentinum, tra colonne in granito, terme e mosaici dell’antica città romana, e poi al suggestivo Santuario della Madonna di Cerro (interni visibili dalla porta d’ingresso), da cui si raggiunge una sorgente considerata miracolosa.

E poi rotta verso la vicina Genga: due giorni voleranno tra le spettacolari magie geologiche delle Grotte di Frasassi e luoghi di spiritualità come il Tempio di Valadier, incastonato nella roccia, per finire con un bagno rilassante nelle terme locali.


 
 
 

Da Genga a Fabriano: obiettivo relax tra natura e passeggiate archeologiche

Durata: 4 giorni
Da fare in: Estate - Inverno - Primavera - Autunno
Consigliato per: Family - Benessere - Cultura - Enogastronomia
 
 
 
 

Altri Itinerari

Continua il tuo viaggio alla scoperta delle Marche attraverso le numerose proposte di itinerari disponibili