Santuario della Madonna delle Grotte

 

Eretto nel 1682 dalla Confraternita della Misericordia, il Santuario Madonna delle Grotte presenta l’esterno in stile rinascimentale (da notare due architravi, provenienti dall'antica rocca roveresca di Mondolfo, incisi), metre l'interno è tipicamente barocco. A navata unica, contiene l'immagine della Madonna delle Grotte, meta di migliaia di pellegrini ogni anno.
La devozione alla Madonna delle Grotte sorse nel 1679 all’interno della confraternita della Misericordia per poi diffondersi progressivamente a tutta la cittadinanza mondolfese. In quell’anno una miracolosa statuetta in terracotta raffigurante la Vergine con Bambino fu rinvenuta da un affiliato alla confraternita nel fondo rustico detto delle Grotte. La Madonna cominciò subito ad elargire molte grazie; perciò nel 1682 fu innalzata con le offerte dei fedeli, la chiesa tuttora esistente. Il sito era caratterizzato dall’esistenza di grotte scavate nell’arenaria, detta impropriamente tufo.
Vi si accedeva percorrendo una strada in discesa scavata appunto nell’arenaria, lungo le cui pareti si aprivano molti cunicoli. Davanti al santuario si ergeva una collinetta su cui rimase in funzione fino al 1871 un cimitero.Oggi, all’ ingresso della chiesa, si notano frammenti di architravi recanti inciso il nome di Giovanni della Rovere, provenienti probabilmente dalla distrutta rocca.


 
 
 

Le Attrazioni di Mondolfo

 
 Posizione attrazione
 Struttura ricettiva
 Evento
 Attrazione
 

Itinerari per visitare Mondolfo

 

dal Blog #DestinazioneMarche