Quadreria della Fondazione Cassa di Risparmio di Fano. Pinacoteca San Domenico

 
Le due raccolte, la Quadreria e la Pinacoteca San Domenico, sono il risultato degli sforzi compiuti dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Fano, allo scopo di documentare l'attività dei maggiori artisti (marchigiani e non) che operarono a Fano. La Quadreria conserva tra l'altro, una pregevole collezione di "nature morte": al 1983 risale infatti l'acquisto, presso una collezione privata, di un'eccezionale serie di cinque 'nature morte' di Carlo Magini, occasione che ha suggerito di indirizzare gli acquisti futuri verso la produzione pittorica dei maggiori pittori fanesi e marchigiani del Settecento.
Mentre la raccolta delle nature morte maginiane ha potuto arricchirsi fra il 1984 e il 1991 di altri cinque preziosi esemplari, dello stesso pittore sono stati acquistati in seguito sette ritratti, oltre ad un bel Ritratto di nobildonna attribuito a Sebastiano Ceccarini, il fecondo pittore fanese zio e maestro del Magini, unitamente alla tela con la Madonna del Rosario, pure attribuita allo stesso. Dopo l'istituzione della Fondazione (1993), la Quadreria si è ulteriormente arricchita con tele del fossombronese Giovanni Francesco Guerrieri, del pesarese Simone Cantarini, di Simone de Magistris di Caldarola, dell'urbinate Federico Barocci, del veneto Palma il Giovane, di Federico Zuccari di Sant'Angelo in Vado, del cagliese Gaetano Lapis, ecc.
In seguito all'acquisto e al recente restauro della Chiesa di San Domenico, i dipinti di carattere sacro della Quadreria hanno trovato posto all'interno del nobile edificio: tra i pregevoli affreschi e pitture murali si possono ammirare, tra l'altro, opere dell'urbinate Giovanni Santi, del pesarese Lazzarini, del  fanese Pompeo Morganti. Tra tutti, tuttavia, spicca lo splendido Sposalizio della Vergine del Guercino, opera a cui è stata dedicata un'interessante mostra nel 2011.

Per Info e orari  visitare i sito della Fondazione della Cassa di Risparmio di Fano
 
 
 

Le Attrazioni di Fano

 
 Posizione attrazione
 Struttura ricettiva
 Evento
 Attrazione
 

Itinerari per visitare Fano

 

dal Blog #DestinazioneMarche