Museo Diocesano "Mons. Cesare Recanatini" di Ancona

 
Ospitato nei locali dell'ex Episcopio, attiguo alla Cattedrale di San Ciriaco, il museo fu probabilmente costruito come monastero, per secoli dimora dei vescovi di Ancona, il cui chiostro conserva colonne ed arcate dell'antica costruzione medievale. Venne istituito per poter raccogliere l'ingente patrimonio lapideo proveniente dai lavori di ristrutturazione e restauro della Cattedrale. Oggi può essere letto, grazie ad una ragionata successione espositiva cronologica e tematica, come storia della Diocesi e della città, attraverso un percorso che copre un vasto arco temporale: dal paleocristiano in poi. Vi sono conservati sarcofaghi, lapidi e lastre graffite, una preziosa pinacoteca con opere che vanno dal 1300 al 1800 ed il Tesoro della Cattedrale con argenteria, tessuti e suppellettili sacre, oltre ad una raccolta di monete e medaglie del periodo romano e medievale. Di particolare interesse il Sarcofago di San Dasio Martire (VI sec.) e gli Arazzi Fiamminghi realizzati su cartoni tratti da modelli di Peter Paul Rubens, raffiguranti i principali eventi religiosi (la Natività, la Redenzione e l’Assunzione).

Per orari e informazioni visita il sito del Museo Diocesano di Ancona
 
 
 

Le Attrazioni di Ancona

 
 Posizione attrazione
 Struttura ricettiva
 Evento
 Attrazione
 

Itinerari per visitare Ancona

 

dal Blog #DestinazioneMarche