Macerata – Parco di Villa Lauri

 

La villa è situata alla sommitàdi una collina nella località di Montalbano, nella periferia di Macerata, da dove domina le valli del Potenza e del Chienti. Il complesso occupa circa sette ettari, la maggior parte dei quali coperti da uno splendido bosco. Il complesso fu fatto realizzare dal conte Tommaso Lauri agli inizi degli anni Sessanta dell’Ottocento. Il progettista dell’edificio fu Ireneo Aleandri, lo stesso dello Sferisterio di Macerata. L’ingresso scenografico della villa èdominato dalla presenza di due portali in muratura recanti le iscrizioni “Villa”e “Lauri”, ai lati di un grande cancello che si apre su un lungo viale alberato.
Nel corso del Novecento la villa divenne proprietà della Provincia che per un periodo la trasformò in un sanatorio per tubercolotici. (in alternativa: per la cura della tubercolosi)
L’area verde risulta ancora fortemente segnata dal gusto dell’originario proprietario, che fece realizzare un vasto giardino dallo stile composito: il grande parco paesaggistico all’inglese, con vialetti sinuosi e boschetti, contiene infatti anche parti strutturate come giardino formale a impianto regolare e simmetrico.
La passione del Lauri per la botanica è ancora percepibile nella grande varietà di specie arboree presenti: soprattutto conifere esotiche, in mescolanza con esemplari di latifoglie autoctone. Ma anche alberi del Caucaso, greci e di Engelmann, cedri del Libano e atlantici, pini, cipressi, sequoie, tassi, paulonie, roverelle, lecci, ornelli, tigli, aceri, palme.
Degni di nota, anche se oggi in stato di abbandono, erano i padiglioni che punteggiavano i boschetti: la cosiddetta “capanna dello zio Tom”(una saletta estiva per la lettura), il tempietto e la torre belvedere, tutte architetture in stile neogotico, oltre poi alla casina, la grotta artificiale e vari piccoli monumenti.


 
 
 

Le Attrazioni di Macerata

 
 Posizione attrazione