Piobbico- CEA Monte Nerone e Alpe della Luna

 

Nel cuore dell'Appennino, ben visibili dalla città di Urbino, si elevano le vette calcaree del Massiccio del Monte Nerone, selvaggio gruppo montuoso che racchiude in sé una suggestiva varietà paesaggistica: prati, boschi, zone rupestri si alternano creando un dedalo di torrenti e cascate. Forre e canyon solcano le rapide pendici di questa montagna. La fauna di notevole interesse scientifico comprende l'aquila reale ed il gufo reale. Il lupo e i grandi ungulati sono i signori del bosco. Alcuni rari anfibi, quali la salamandrina dagli occhiali e il geotritone italico, popolano le grotte e le forre. Nelle valli, piccoli e graziosi paesi sono sovrastati da picchi rocciosi da cui dominano ruderi o antichi castelli, testimonianza di un passato ricco di civiltà, come il Castello Brancaleoni di Piobbico e nell’altra vallata, la medievale Città di Castello.Il territorio Alpe della Luna ha conservato gli elementi caratterizzanti l’antica provincia ecclesiastica medioevale “Massa Trabaria”, luogo di confine e di transito : l’Abbazia Benedettina di Lamoli (sec X) ed il nucleo fortificato del Castel della Pieve (di dantesche vicende) sono le testimonianze di maggior pregio fra le tante torri di avvistamento, case coloniche, agglomerati rurali, chiese e pievi ancora oggi magistralmente inserite nel paesaggio. L’Alpe della Luna è interamente ricoperto da boschi cedui (con un’ultima testimonianza dell’Abete Bianco) dove caprioli, cinghiali, poiane, scoiattoli, ecc.. vivono in completa libertà.

Le straordinarie caratteristiche geologiche, floristiche, faunistiche e paesaggistiche della montagna appenninica ne fanno un laboratorio ideale per l’educazione e la didattica ambientale. Il CEA dispone di strutture residenziali situate in aree di particolare pregio naturalistico e storico-culturale: Rifugio La Chiusura (Comune di Apecchio), Casa per vacanze “Ranco Fabbro” a Parchiule comune di Borgo Pace (Alpe della Luna), Rifugio Val Rupina  di Lamoli di Borgo Pace (Alpe della Luna), Centro di Educazione Ambientale (Piobbico).

Le attività proposte prevedono l’utilizzo di ciaspole, di mountain bike, di racchette da escursionismo, l’acquatrekking.Le attività didattiche e turistiche comprendono: visite guidate, escursioni, lezioni in aula, campi estivi/invernali, formazione, informazione turistico-ambientale, turismo naturalistico, sociale e scolastico, progetti e programmi di ricerca-azione in ambito turistico-educativo, programmi di interpretazione ambientale, programmi avventura.

Le strutture disponibili sono: un sentiero natura, una sala conferenze, una biblioteca, un centro di educazione multimediale, un laboratorio, quattro strutture residenziali, sentieri e itinerari urbani (di tipo storico-culturali), itinerari Monte Nerone e Alpe della Luna.

Sono inoltre disponibili servizi di ristorazione e ospitalità sia in autogestione sia in affitto. Vengono attuati progetti di valorizzazione del patrimonio materiale (naturale) e immateriale e vengono organizzati corsi formativi residenziali.