LEGGENDE E MITI DEI MONACI EREMITI NEI SIBILLINI

 
TOUR DI UN GIORNO

Itinerario dedicato alla scoperta delle strette valli e gli erti rupi abitati dai primi gruppi di monaci che hanno scelto i Monti Sibillini per ricercare la solitudine e il silenzio imposti dalla Regola.
Inizieremo il nostro tour percorrendo l’itinerario delle Gole dell’Infernaccio. Il sentiero che si inerpica tra rocce e vegetazione di vario tipo scavalcando il torrente dapprima attraverso un ponticello in legno e poi con saliscendi che si trasformeranno in comode stradine e sentieri molto più lineari e rassicuranti.

Superata questa prima parte di camminata entreremo in una faggeta secolare e a fine cammino raggiungere l’Eremo di San Leonardo.

Proseguiremo la camminata per raggiungere la cascata a monte del torrente Rio. Durante la sosta per il pranzo avremo la possibilità di riscoprire l’antica cucina dei monaci e gli antichi sapori di un tempo legati a quello che offriva il territorio.

Dopo pranzo riprenderemo il cammino e raggiungeremo la Chiesa dedicata a Sant’Angelo di Montespino che si eleva su un colle di Montefortino, attorniato da una pineta dove la vista spazia a 360 gradi sulla catena dei Monti Sibillini sulle colline marchigiane e giù fino a scorgere la costa adriatica ed i Monti della Laga.


DESCRIZIONE ITINERARIO

PUNTO DI RITROVO: RUBBIANO. Ore 8:30 - Arrivo con mezzo proprio presso il parcheggio dell’inizio del percorso per la Gola dell’Infernaccio in località Rubbiano. Accoglienza e presentazione del gruppo con la guida. 

INIZIO DEL TRAGITTO DELL’INFERNACCIO: ore 9:00 - Attraverseremo le gole naturali dell’Infernaccio formate dal fiume Tenna. Tutto il tratto percorso dal fiume all’interno delle gole è incastonato tra gli altissimi e impervi contrafforti calcarei delle montagne. Durante il cammino ci immergeremo in una fitta e rigogliosa faggeta che risale ininterrottamente il fondo valle fino ai prati di quota. Tutta la zona ai piedi della Sibilla.

ARRIVO ALL’EREMO DI SAN LEONARDO: ore 10.30 – Inoltrandosi verso le Gole dell’Infernaccio, in un promontorio a 1.122 metri si scorge l’attuale nuova costruzione dell’Eremo di S. Leonardo circondato da una fitta vegetazione di tassi, aceri e faggi. Qui conosceremo la storia dell’eremo e le vicende di Padre Pietro Lavini protagonista della ricostruzione dello stesso eremo.

CASCATA ALTA DEL RIO: ore 11.00 – Porgendo le spalle all’Eremo di San Leonardo, prenderemo il sentiero che conduce alla cascata a monte del torrente Rio. Attraverseremo un’ombrosa faggeta fino alla comparsa improvvisa della Cascata del Rio tra alte pareti rocciose, in una delle aree più affascinanti dei Monti Sibillini.

PRANZO DEI MONACI A MONTEFORTINO: ore 13:30 – L’itinerario continua con un rigenerante pranzo a Montefortino, dove scopriremo la cucina ‘povera’ dei monaci. Nelle Marche esisteva la realtà delle cucine di una fitta rete di conventi, maschili e femminili o delle congregazioni religiose che, oltre alla mensa interna, avevano spesso relazioni con l’esterno concretizzate nel servire pasti ai poveri. 

INIZIO ITINERARIO PER PIEVE DI SANT’ANGELO IN MONTESPINO: ore 15.30 – Terminato il pranzo raggiungeremo a piedi Pieve di sant’Angelo in Montespino luogo antichissimo e ricco di suggestioni.

ARRIVO A PIEVE DI SANT’ANGELO IN MONTESPINO: ore 16.30 – Edificata sulla sommità di un colle isolato, la chiesa dedicata a Sant’Angelo in Montespino era un antico centro religioso direttamente sottoposto al vescovo di Fermo. Una leggenda narra che all’interno della Pieve vi erano 18 colonne ognuna delle quali era dedicata ad una malattia (mal di testa, male alle ossa, ecc ecc.). Si dice che chi soffrisse dei dolori andava a strusciarsi sulla colonna al male dedicata, assisteva alla messa, durante tutta la quale doveva recitare la preghiera del Padre Nostro.

RITORNO PRESSO MONTEFORTINO: ore 19.00 – Ritorno a piedi verso Montefortino.
 
QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

- BASE 2 PAX: EURO 150

- BASE 5 PAX: EURO 82

- BASE 10 PAX: EURO 58

- BASE 20 PAX: EURO 46
 

Criluma Viaggi

Ogni parte d’Italia è una meraviglia da scoprire, ma c’è una regione che lascia letteralmente senza fiato: le Marche. La nostra agenzia ha competenze uniche in merito al nostro territorio, possiamo organizzare viaggi in base allo scopo: viaggi studio, viaggi d’affari, vacanze, viaggi culturali, viaggi con esperienze naturalistiche, viaggi di shopping ecc. Siamo inoltre specializzati in viaggi di nozze in Italia o nella nostra regione, prendendoci cura di tutto dalla A alla Z. Grazie a Criluma, sarà possibile conoscere città capaci di rubare il cuore, come Urbino, un’incantevole e pittoresca cittadina Rinascimentale, sita nel Nord della regione che mantiene ancora l’atmosfera di uno dei periodi più brillanti per l’arte e per la cultura italiana e che celebra il cinquecentesimo anniversario di morte del suo più illustre cittadino: Raffaello Sanzio. Tuttavia, Urbino è una delle tante bellezze che le Marche vantano. Tra le destinazioni più famose ci sono le Grotte di Frasassi, site vicino alla città di Genga: un esteso sistema sotterraneo di grotte carsiche dove si possono ammirare le gigantesche sculture create dalla Natura, note come stalattiti e stalagmiti. Inoltre, la bella Loreto, è il punto di riferimento religioso e spirituale per eccellenza ed è una delle destinazioni di pellegrinaggi mariani conosciuta a livello mondiale per la sua maestosa Basilica. In più, durante l’estate, la costa marchigiana offre innumerevoli spiagge, dove è possibile rilassarsi e divertirsi nelle acque cristalline del Mar Adriatico. Tra le più belle attrazioni, ci sono certamente Sirolo e Numana, situate sul promontorio del Monte Conero. Nel Sud, la regione è piena di paesaggi mozzafiato, di tradizioni centenarie, di miti e di leggende. Le Lame Rosse possono essere considerate il Grand Canyon della regione Marche, uno dei più noti e affascinanti posti dei Monti Sibillini. Un itinerario lungo 7 chilometri che porta a vedere meravigliose formazioni rocciose con pinnacoli e torri. L’area del Parco Nazionale dei Monti Sibillini è definita magica e selvaggia: la leggenda, infatti, narra che lì si trovi il regno della mitica Sibilla. Anche i luoghi al confine tra Marche e Umbria sono ricchi di antichi miti e leggende, che si aggiungono alla suggestione di attrazioni come la grotta della Sibilla e il lago di Pilato, l’unico lago naturale in tutta la regione. Un habitat unico dove convivono tante specie introvabili di flora e fauna, come un piccolo e raro crostaceo, che conferisce all’acqua la sua tipica sfumatura rossastra. In tutto il territorio marchigiano sono presenti aziende che da secoli producono prodotti enogastronomici. Inoltre, esistono veri e propri distretti di prodotti artigianali come quello delle scarpe in provincia di Fermo, quello dei cappelli nell’incantevole zona di Montappone e poi quello di borse, oggettistica e complementi d’arredo sartoriali nel pesarese. L’enogastronomia e l’artigianato marchigiano sono da sempre rinomati e certificati a livello nazionale come prodotti di eccellenza italiana. La regione Marche vi aspetta con la sua cultura, la sua arte, la sua storia, la sua tradizione, la sua moda, il suo cibo, l’avventura e la sua Natura incontaminata. Ti aspettiamo alla Criluma, punto di riferimento nazionale del turismo con sede nelle Marche, per farvi scoprire al meglio la nostra regione.
Criluma Viaggi
Via Totti, 2
60131 - Ancona
 
0719945580 3926426897 info@crilumaviaggi.com www.crilumaviaggi.com
 
Criluma Viaggi