IL LAGO DI PILATO: ATTRAVERSO LA NATURA INTATTA ALLA SCOPERTA DEI CHIROCEFALI

 
TOUR DI UN GIORNO

Itinerario dedicato alla scoperta di una delle mete più suggestive dei Monti Sibillini: il lago di Pilato, un lago montano d’altura, situato in un circo glaciale tra pareti impervie e verticali immediatamente sotto la cima del Monte Vettore, l’unico lago naturale delle Marche.

Circondati dalle montagne e dai vasti paesaggi, accompagnati da una guida esperta, raggiungeremo il Lago di Pilato per conoscerne la storia e le numerose leggende di cui è protagonista. Dopo aver raggiunto il Lago proseguiremo il cammino lungo Forca di Presta: uno dei luoghi montani più caratteristici e famosi della provincia ascolana, meritevole di particolare attenzione paesaggistica, nonché uno dei punti di accesso ai Piani di Castelluccio.

Per pranzo arriveremo al Rifugio Mezzi Litri a circa 1350 m di quota. Qui avremo la possibilità di conoscere e assaporare una prelibatezza tipica di questa zona: la “cacciannanze”: una ricetta della tradizione gastronomica del piceno che ci riporta ad immaginari passati, quando il pane veniva fatto nel forno comune del paese. La parola “caccia-annanze” nel dialetto marchigiano si traduce “cacciata innanzi”, cioè sfornata prima del pane.

Una volta terminato il pranzo riprenderemo il cammino e dal rifugio torneremo indietro verso Foce.


DESCRIZIONE ITINERARIO

PUNTO DI RITROVO A FOCE: Ore 8:00 – Arrivo con mezzo proprio. Accoglienza e presentazione del gruppo e inizio dell’itinerario per raggiungere il lago di Pilato.

ARRIVO AL LAGO DI PILATO: ore 10:30 – Circondati dalle montagne e da vasti paesaggi, la guida ci racconterà della morfologia e geologia del Lago di Pilato che ospita un particolare specie animale, il Chirocefalo del Marchesoni, un piccolo crostaceo di colore rosso, che nuota col ventre rivolto verso l’alto. Conosceremo inoltre la leggenda che lega questo lago a Pilato. Scopriremo come a partire dal XIII secolo almeno, il lago era luogo di ritrovo di negromanti che vi salivano a consacrare libri di magia ai demoni che ne abitavano le acque.

RIPRESA DEL CAMMINO LUNGO FORCA DI PRESTA: ore 11.30 – Proseguiremo il percorso lungo il valico stradale dell’Appennino umbro-marchigiano di Forca di Presta che divide il territorio della provincia di Ascoli Piceno (Marche), da quello della provincia di Perugia (Umbria). Durante il trekking avremo modo di osservare da vicino la parete del versante arquatano del Monte Vettore, che sale quasi verticalmente, e l’asperità del suo aspetto roccioso.

ARRIVO AL RIFUGIO MEZZI LITRI: ore 13:00 – Il pranzo si svolgerà presso il Rifugio Mezzi Litri, un bellissimo casale che prende il nome dal rispettivo canale del Vettore che lo sovrasta. Si trova in una posizione panoramica ed è immerso nel verde, a circa 1350 m. di altitudine, sul versante est, ai piedi del Vettore. Qui ci godremo una piacevole sosta e impareremo a realizzare la ‘cacciannanze’, una ricetta della tradizione gastronomica del piceno. Ad accompagnare questa prelibatezza non mancheranno gli affettati e i formaggi prodotti dai contadini del luogo e primi piatti fatti di legumi e verdure di stagione. 

ARRIVO A FOCE: ore 19.00 – Dopo pranzo ripartiremo dal rifugio alle ore 15.30 per tornare indietro e raggiungere il punto di partenza, Foce.
 
QUOTE INDIVIDUALI DI PARTECIPAZIONE

- BASE 2 PAX: EURO 145

- BASE 5 PAX: EURO 75

- BASE 10 PAX: EURO 50

- BASE 20 PAX: EURO 40
 

Criluma Viaggi

Ogni parte d’Italia è una meraviglia da scoprire, ma c’è una regione che lascia letteralmente senza fiato: le Marche. La nostra agenzia ha competenze uniche in merito al nostro territorio, possiamo organizzare viaggi in base allo scopo: viaggi studio, viaggi d’affari, vacanze, viaggi culturali, viaggi con esperienze naturalistiche, viaggi di shopping ecc. Siamo inoltre specializzati in viaggi di nozze in Italia o nella nostra regione, prendendoci cura di tutto dalla A alla Z. Grazie a Criluma, sarà possibile conoscere città capaci di rubare il cuore, come Urbino, un’incantevole e pittoresca cittadina Rinascimentale, sita nel Nord della regione che mantiene ancora l’atmosfera di uno dei periodi più brillanti per l’arte e per la cultura italiana e che celebra il cinquecentesimo anniversario di morte del suo più illustre cittadino: Raffaello Sanzio. Tuttavia, Urbino è una delle tante bellezze che le Marche vantano. Tra le destinazioni più famose ci sono le Grotte di Frasassi, site vicino alla città di Genga: un esteso sistema sotterraneo di grotte carsiche dove si possono ammirare le gigantesche sculture create dalla Natura, note come stalattiti e stalagmiti. Inoltre, la bella Loreto, è il punto di riferimento religioso e spirituale per eccellenza ed è una delle destinazioni di pellegrinaggi mariani conosciuta a livello mondiale per la sua maestosa Basilica. In più, durante l’estate, la costa marchigiana offre innumerevoli spiagge, dove è possibile rilassarsi e divertirsi nelle acque cristalline del Mar Adriatico. Tra le più belle attrazioni, ci sono certamente Sirolo e Numana, situate sul promontorio del Monte Conero. Nel Sud, la regione è piena di paesaggi mozzafiato, di tradizioni centenarie, di miti e di leggende. Le Lame Rosse possono essere considerate il Grand Canyon della regione Marche, uno dei più noti e affascinanti posti dei Monti Sibillini. Un itinerario lungo 7 chilometri che porta a vedere meravigliose formazioni rocciose con pinnacoli e torri. L’area del Parco Nazionale dei Monti Sibillini è definita magica e selvaggia: la leggenda, infatti, narra che lì si trovi il regno della mitica Sibilla. Anche i luoghi al confine tra Marche e Umbria sono ricchi di antichi miti e leggende, che si aggiungono alla suggestione di attrazioni come la grotta della Sibilla e il lago di Pilato, l’unico lago naturale in tutta la regione. Un habitat unico dove convivono tante specie introvabili di flora e fauna, come un piccolo e raro crostaceo, che conferisce all’acqua la sua tipica sfumatura rossastra. In tutto il territorio marchigiano sono presenti aziende che da secoli producono prodotti enogastronomici. Inoltre, esistono veri e propri distretti di prodotti artigianali come quello delle scarpe in provincia di Fermo, quello dei cappelli nell’incantevole zona di Montappone e poi quello di borse, oggettistica e complementi d’arredo sartoriali nel pesarese. L’enogastronomia e l’artigianato marchigiano sono da sempre rinomati e certificati a livello nazionale come prodotti di eccellenza italiana. La regione Marche vi aspetta con la sua cultura, la sua arte, la sua storia, la sua tradizione, la sua moda, il suo cibo, l’avventura e la sua Natura incontaminata. Ti aspettiamo alla Criluma, punto di riferimento nazionale del turismo con sede nelle Marche, per farvi scoprire al meglio la nostra regione.
Criluma Viaggi
Via Totti, 2
60131 - Ancona
 
0719945580 3926426897 info@crilumaviaggi.com www.crilumaviaggi.com
 
Criluma Viaggi