Scienza e Tecnica

Le Marche, terra dove la bellezza incontra la scienza. Due figure marchigiane, in particolare, hanno reso grande l’Italia nell’ambito delle scienze spaziali: Giuseppe Occhialini, padre dell’astrofisica italiana, i cui studi su raggi cosmici e fisica dello spazio hanno contribuito alla nascita dell’ESA (Agenzia Spaziale Europea) ed Enrico Mattei che, mettendo a disposizione la base di lancio a Malindi, consentì all’Italia di essere la terza nazione al mondo a lanciare un satellite nello spazio. Numerose le curiosità che legano le Marche all’astronomia riferite ad asteroidi, crateri e satelliti dedicati ad importanti marchigiani. Tra questi gli asteroidi Leopardi, Rossini, Medi e Raffaello. 

 

Nel 2019 nasce il cluster turistico della scienza e della tecnica come occasione di valorizzazione delle Marche. Se il rinascimento evoca città come Firenze e Roma, è ad Urbino che trova la sua identità più profonda, simbolo dell’umanesimo matematico con la Città Ideale e culla del Rinascimento scientifico.

Una scelta non casuale, in quanto nel 2019 ricorrono diversi appuntamenti: il 50° anniversario dello sbarco dell’uomo sulla luna, il bicentenario de L’Infinito di Giacomo Leopardi, il centesimo anniversario dell’Unione Astronomica Internazionale (Giacomo Leopardi scrisse “Storia dell’Astronomia”), il centesimo anniversario dalla nascita di Giorgio Fuà, che fu consigliere economico sia di Enrico Mattei (laurea ad honorem in chimica) che di Adriano Olivetti (ingegnere chimico), la cui formazione di entrambi legata alla chimica consente di rievocare anche un 2019 quale anno Unesco della “Tavola periodica degli elementi chimici”.

Numerose sono le curiosità che legano le Marche all’astronomia riferite ad asteroidi, crateri e satelliti dedicati ad importanti marchigiani, come gli asteroidi Leopardi, Rossini, Medi e Raffaello. Per quest’ultimo, pittore urbinate di fama mondiale, il 2020 è un anno speciale, poiché ricorrono le celebrazioni per il V° centenario dalla sua scomparsa. È quindi un’occasione per ricordare che la prima scena dipinta da Raffaello nelle Stanze Vaticane rappresenta il “primo moto”, ovvero la personificazione della scienza astronomica, fino ad avere un modulo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) a lui dedicato: il “modulo Raffaello”, portato da Umberto Guidoni quale primo astronauta europeo a visitare la ISS.

CURIOSITÀ E PRIMATI

 

Tra i marchigiani ai quali sono dedicati sia asteroidi che crateri lunari ci sono anche De Vico e Volterra. Il Cratere De Vico, il cratere Padre Matteo Ricci ed Asclepi si trovano nella faccia della luna visibile dalla terra, mentre il cratere Volterra, nella fascia nascosta della luna: un tema sfidante se si considera che la Cina, proprio nel 2019, ha raggiunto la fascia nascosta della luna per la prima volta nella storia dell’uomo. Per scoprire un cratere dedicato ad una donna di scienza marchigiana bisogna far riferimento al pianeta Venere, dove si trova il cratere Montessori. Tra i satelliti ci sono il BeppoSax, dedicato a Giuseppe Occhialini, e il più recente satellite italo-cinese, lanciato per la missione Cses (rivolta a studi elettromagnetici e sismici), nell’ambito della quale il rilevatore di particelle utilizzato è stato realizzato da ricercatori italiani nella cosiddetta “Collaborazione Li Madou”, in onore di padre Matteo Ricci (Li Madou era il suo nome cinese), nato a Macerata, missionario ed esploratore della Cina nel XVI secolo.

ALCUNI PRIMATI: Guidobaldo del Monte (considerato sponsor di Galilei), Ostilio Ricci (maestro di matematica di Galilei), Federico Commandino (fondò la scuola di matematica ad Urbino), Domenico Troili (la prima persona che ha documentato la caduta di un meteorite nel 1766), Francesco Stelluti (tra i fondatori dell’Accademia dei Lincei), Carlo Rinaldini (tra i soci fondatori dell’Accademia del Cimento e maestro di Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, la prima donna laureata al mondo), Vito Volterra (primo Presidente del CNR), Temistocle Calzecchi Onesti (inventò il coesore utilizzato da Marconi per la radio),  Enrico Medi (tra i primi programmi di divulgazione scientifica) 

Attrazioni

 

Per saperne di più:

Brochure in PDF di

Cartina di

 
 
 

L'App di Scienza e Tecnica

Le app per il tuo viaggio nelle Marche!

Le app per il tuo viaggio nelle Marche!

Cerca tra gli itinerari

Risultati della ricerca