La mappa dell'itinerario

 

Giubileo Lauretano: alla scoperta della Santa Casa

 

In occasione del centenario della Vergine Lauretana Patrona degli aeronauti

 

Il Santo Padre ha concesso il Giubileo Lauretano in occasione del centenario della proclamazione della Vergine Lauretana quale Patrona universale degli aeronauti, avvenuta il 24 marzo 1920.

Il Giubileo ha avuto inizio l’8 dicembre 2019, con l’apertura della Porta Santa nel Santuario di Loreto, e si concluderà il 10 dicembre 2020. E' rivolto a tutti ma in particolare alle persone coinvolte nel mondo dell’aviazione civile e militare, lavoratori e passeggeri, che potranno recarsi in pellegrinaggio alla Santa Casa di Loreto. Su richiesta dell’Ordinario Diocesano o Militare, potrà essere estesa l'Indulgenza Plenaria a quanti visiteranno le Cappelle degli aeroporti civili e militari e le Cappelle dei reparti dell'Aeronautica Militare, situate nella propria circoscrizione. 

Per aiutare i fedeli che si recheranno in Pellegrinaggio a Loreto a varcare la Porta Santa sarà fornito un adeguato sussidio che illustrerà il percorso spirituale all’interno del Santuario. Inoltre, per chi ne farà richiesta, ci sarà la disponibilità di un accompagnatore che faciliterà la comprensione del Giubileo alla luce della spiritualità della Santa Casa.

Ma una visita a Loreto significa scoprire anche il profondo legame tra la città e Bramante (Fermignano, 1444 – Roma, 1514), una figura che ha profondamente segnato il Rinascimento italiano, affermando una nuova concezione di spazio architettonico, ancora oggi un imprescindibile riferimento. Come architetto del Papa, Bramante fu chiamato dal 1507 al 1509 ad occuparsi della Basilica della Santa Casa, che Giulio II aveva portato sotto la diretta giurisdizione pontificia.
Il Bramante si limitò al progetto della facciata (non realizzata), della piazza antistante e del Palazzo Apostolico adiacente, oltre che del rivestimento marmoreo che racchiude la Santa casa di Nazareth contenuta nel santuario, poi realizzato sotto la direzione dei suoi successori, ovvero Cristoforo Romano, Andrea Sansovino, che realizzò bassorilievi e sculture, Ranieri Nerucci e Antonio da Sangallo il Giovane.

Bramante, in qualità di architetto, fu la personalità di maggior rilievo nel passaggio tra il XV e il XVI secolo nel maturare il classicismo cinquecentesco, tanto che la sua opera è accostata dai contemporanei all'architettura delle vestigia romane ed è tuttora considerato inventor e luce della buona e vera Architettura. 


 
 
 

Giubileo Lauretano: alla scoperta della Santa Casa

 

Le Attrazioni visibili nell'itinerario

Loreto - La Basilica della Santa Casa

La città di Loreto si è sviluppata intorno alla celebre Basilica che ospita la Santa Casa di Nazareth dove, secondo la tradizione, la Vergine Maria nacque,...

Loreto – Luca Signorelli – Affreschi nella Cappella di San Giovanni

Nella Sagrestia di S. Giovanni della Basilica del Santuario della Santa Casa di Loreto, Luca Signorelli realizzò una pregevole serie di affreschi databili...

Loreto - Melozzo da Forlì – Affreschi nella Cappella di San Marco

Tra il 1477 e il 1479, Merlozzo da Forlì eseguì gli straordinari affreschi nella cupola della sagrestia di S. Marco della Basilica del Santuario della Santa...

 
 
 
 

Le Località toccate dall'itinerario

 
 

Altri Itinerari

Continua il tuo viaggio alla scoperta delle Marche attraverso le numerose proposte di itinerari disponibili

 

& altri 91 itinerari