numero verde: 800 222 111

La Via Flaminia, la Via Lauretana e la Via Salaria

Gli itinerari della fede nelle Marche seguono tre assi viari principali, dove sono segnalati abbazie, eremi francescani e santuari.
La Via Flaminia entra nelle Marche nel Comune di Cantiano per poi attraversare Cagli, Acqualagna, la Gola del Furlo, Fossombrone, Fano, Pesaro e terminare a Rimini. Con le sue varianti arriva ad abbracciare la valle costellata di abbazie che da Ancona, risalendo l’Esino, conduce verso Roma. Senigallia è la città natale di papa Pio IX e Corinaldo la terra di Santa Maria Goretti. L’altro asse viario è la Via Lauretana che, dalla Santa Casa di Loreto, meta di pellegrinaggi già dal XV secolo, arrivano all’itinerario romanico lungo la valle del Chienti, alla basilica di S. Nicola da Tolentino. Una variante consente di raggiungere il cinquecentesco Santuario di Macereto, nel Comune di Visso, circondato dalle splendide altezze dei Monti Sibillini. Infine la Via Salaria e le sue varianti conducono nelle terre di papa Sisto V (Grottammare e Ripatransone), di San Giacomo della Marca (Monteprandone) e dei farfensi, ricche di monumenti romanici, eremi, abbazie e santuari, da Fermo e da Ascoli Piceno alle terre del Parco Nazionale dei Monti Sibillini.

PRENOTA

SCARICA LE NOSTRE APP

EVENTI

BLOG

MARCHEADVISOR

Contatti